Project Description

L’ansia è sempre un vuoto che si genera tra il modo in cui le cose sono e il modo in cui pensiamo dovrebbero essere; è qualcosa che si colloca tra il reale e l’irreale. (Charlotte Joko Beck)

…è lo spazio tra ‘adesso’ e ‘poi’. (Richard Abell)

L’ansia è semplicemente uno stato di indiscriminanta attivazione fisica e psicologica, accertarla vuol dire finalmente renderla utile anzichè fastidiosa! La terapia permette proprio questo passaggio attraverso la comprensione e il sostegno nonchè attraverso l’insegnamento di tecniche specifiche di auto-aiuto.

Il panico è il picco massimo di un’escalation da uno stato di leggera paura, agitazione, ansia pervasiva, fino alla forte paura dell’ansia stessa. Ma la cosa più spaventosa è che il tutto si esprime attraverso sintomi fisici; con l’attacco di panico la sensazione è quella di non farcela fisicamente!… sudore freddo, battito cardiaco alle stelle, un nodo stretto alla gola, la vista è annebbiata. Buone notizie, uscirne si può! E senza farmaci! La psicoterapia permette di contenere i sintomi, di gestirli con pazienza e facilità insieme ad un professionista e di tornare ad una vita soddisfacente

E se il panico avesse proprio questa funzione? Un adattamento creativo per smuoverci, per dirci che potremmo anche essere felici?

Capita a volte di sentirsi per un minuto felici. Non fatevi cogliere dal panico: è questione di un attimo, poi passa! (Gesualdo Bufalino)

 Più legami abbiamo, più viviamo nel panico, le persone muoiono o ci lasciano, le cose si perdono, si rompono, vengono rubate e a un tratto ci troviamo completamente nudi. Nudi e disperati. Naturalmente siamo sempre stati nudi, ma abbiamo finto di non saperlo, di non vederlo. (Susanna Tamaro)